Mestieri dell’artigianato tradizionale

MESTIERI dell'Artigianato tipico tradizionale e artistico

La Mostra-mercato dell’Artigianato del Pinerolese, dedicata al mondo artigiano, è nata all’interno del Museo, grazie all’opera di Giovanni Visentin ed Ezio Giaj sin dal 1976 ed è la naturale presentazione del lavoro domestico, agricolo e forestale. Numerose le attività presentate nei vari spazi museali… tra questi…

Il battitore di metalli

La donazione della famiglia Perego rappresenta un vero patrimonio di un’attività artigianale ormai quasi scomparsa con un numero notevole di attrezzi e reperti. La fondamentale abilità del mastro battitore, spesso artista, è documentata nelle opere di Luigi Perego e Cafiero Bonucci (donazione della famiglia).

La bachicoltura da seta e il suo mercato

Il mercato dei bachi da seta e della seta è stato molto fiorente in Pinerolo e i reperti presentati al Museo ne testimoniano la preziosa attività che quasi sempre era presente nelle famiglie contadine dei dintorni.

Il materassaio

Anche questa attività ha rappresentato per l’artigianato un momento di grande espansione e tradizione della civiltà contadina, nel passaggio dai materassi e dai cuscini fatti con foglie secche alla lavorazione della lana.

Il cestaio

La lavorazioni dei vimini e dei salici, era tra quelle più tipiche nel Pinerolese come in tutta la civiltà contadina e montanara, dove l’uomo di casa si costruiva da sé gli attrezzi e non solo canestri, ceste, sedie e imbottiture, ma anche mobili e oggetti per la casa ed il lavoro.

Il muratore

Gli attrezzi del muratore per la costruzione manuale dell’abitazione tradizionale che utilizzava sul territorio di Pinerolo e delle Valli, le tegole di terra rossa delle fornaci di pianura, le lastre di pietra di Luserna e le scandole in legno di larice delle baite delle vallate alpine.

Il viticoltore

La viticoltura eroica è rappresentata da numerosi reperti che vanno dai tini al monumentale torchio della famiglia Reale di Campiglione Fenile, alle attrezzature più semplici dei viticoltori di Pomaretto e Perosa Argentina.

I lavori artigiani

Reperti vari e diversificati per la mietitura, l’aratura, la raccolta dei prodotti, rappresentano nei loro mutamenti di materiali e di modo d’uso il passaggio dalla civiltà contadina alla meccanizzazione agricola.

Commenti chiusi