Modelli Cav. Pons

I MODELLI DEL CAV. AGOSTINO PONS

…”Incontrai Agostino in una dolorosa circostanza per lui, ma quasi per caso, pur conoscendoci da sempre. Ammirai a casa sua un modello di locomotiva per l’agricoltura e gli indicai la possibilità di costruire per il Museo una serie di possibili soggetti legati alla pianura ed alla montagna Pinerolese.

Fu subito entusiasmo e passione sfrenata! Negli anni seguenti, dal 1992 sino alla sua scomparsa nel 2014, Agostino costruì i vari spettacolari modelli che troviamo al Museo; prima andammo a Parigi, a Chambery ed a Grenoble, per visionare la “concorrenza” nei vari Musei Etnografici francesi e per tornare a casa con idee sempre più ricche e stimolanti. All’inizio per le costruzioni Agostino si basava su misurazioni manuali e su fotografie che Remo Caffaro gli forniva e seguendo i miei consigli di carattere architettonico per le sezioni e gli spazi possibili. Per il suo ultimo modello, quello della cascina di pianura ebbe già il contributo dello studio Giorgio Rivolo di Pinerolo con misurazioni elettroniche e computerizzate ma quello che contava veramente era il Suo grande entusiasmo e la Sua competenza tecnica, soprattutto nei modelli con meccanismi in movimento e acqua come forza motrice!

Mi resta il rimpianto del suo ultimo lavoro che non iniziò mai, chissà perché?

Si trattava del modello della baita alpina “ … troppo semplice, lo faremo per ultimo, intanto abbiamo le immagini di alpeggi della Val Thures o della Val Troncea e su queste lo realizzerò in uno spazio tra un modello e l’altro…”

GRAZIE AGOSTINO per tutto quello che hai dato al Museo e alla Città di Pinerolo!

Ezio Giaj

La cascina della pianura pinerolese

Le miniere di talco della Val Germanasca

L’abitazione della collina di Pinerolo

Il mulino di Airasca

(modello con movimento meccanico)

La fucina di Riva di Pinerolo

(modello con movimento meccanico)

La baita Alpina

La cascina della pianura pinerolese

La scuola di Mascalcia di Pinerolo

Il gruppo trebbiante

Commenti chiusi